Dopo l’impresa, diamo la parola a Mister Alessandro Morlupo che ci tiene a sottolineare l’importanza del lavoro di squadra, la disponibilità di tutti i ragazzi ed il grande significato del trionfo griffato Under 15 Regionale.

Partiamo dal finale, che emozione è stata conquistare questo Campionato? L’emozione più grande da quando a 5 anni ho iniziato questo splendido sport. Sono quelle emozioni che non puoi esprimere ma semplicemente vivere.

Un percorso lungo, partito da lontano. Credevi sin dall’inizio nel successo oppure è un qualcosa che ha iniziato a prendere forma partita dopo partita? Diciamo tutte e due, sapevamo di avere un bel gruppo e abbiamo sempre saputo che avremmo fatto bene, poi ovviamente c’è il campo e quello che abbiamo fatto aldilà del risultato è stato unico. 

Per voi è un traguardo storico, cosa significa per una società come il Castello conquistare l’ Elite? Significa molto, ma non tanto per la categoria e la vittoria del campionato che sono dei traguardi storici ma per il fatto di averli raggiunti con un gruppo che è cresciuto, in buona parte, nella nostra scuola calcio e per una società credo non possa esserci soddisfazione più grande.

Parliamo dei ragazzi, in cosa ti hanno sorpreso ed in cosa sono stati particolarmente bravi?  La cosa che più mi ha sorpreso è stata la costanza con cui ci siamo sempre allenati, in una rosa di 25 ragazzi non ci siamo mai allenati sotto i 20 e sempre a grande intensità questo penso sia stata la nostra forza più grande. 

Se dovessi indicarci tre momenti decisivi della stagione, quali indicheresti? Il Primo è stata la prova di forza in casa contro il Civitavecchia, terza forza del campionato, dove al primo tempo stavamo già 6 a 0. La seconda è la vittoria nello scontro diretto contro il Club Olimpico Romano. La terza e forse la più importante è stata la vittoria all’ultimo secondo contro il Flaminia dopo una partita stregata. Lì abbiamo veramente capito che saremmo arrivati in fondo. 

Per concludere, spazio ai ringraziamenti. Chi ti senti di ringraziare? 

Non posso che ringraziare i miei compagni di avventura Mister Emiliano di Cicco e Giovanni Mecca. Insieme abbiamo creato un alchimia difficile da ritrovare, questo risultato è condiviso alla pari, ce lo siamo meritato. 

In più voglio ringraziare i nostri due dirigenti Claudio Galiena che è stato fondamentale nella realizzazione di tutti i video delle partite e in particolare Monica Amici la dirigente per eccellenza, è stata il collante di questa splendida avventura e il perfetto raccordo tra staff e genitori. Menzione speciale a Stefano Chiarottini il nostro Match Analyst.